Acer Swift 5 Pro Recensione – Potenza e Stile in meno di 1 kg

Quando si cerca un ultrabook, ovvero un portatile sottile e che fa della portabilità uno dei suoi punti di forza, ormai ci si ritrova con l’imbarazzo della scelta, con un mercato che ormai ha avuto un’ottima espansione negli ultimi anni e modelli che si somigliano guardando spesso solo due tagli di dimensione dello schermo, ovvero 13.3″ e 15.6″.

L’Acer Swift 5 Pro di cui vi parliamo oggi fa parte di un nuovo segmento che vede gli schermi affermarsi a 14″, trovando il giusto compromesso tra spazio sotto la scocca per i componenti, buona dimensione dello schermo e dimensioni compatte al punto giusto per la portabilità, oltre al peso che in questo caso è un valore aggiunto.

Panoramica e Scheda Tecnica

L’Acer Swift 5 Pro coniuga materiali di prima qualità che gli garantiscono un peso di soli 970 grammi ad una scheda tecnica completa e di ottimo livello. Nel modello provato infatti troviamo un processore Core i7-8550U (4 core, 8 thread), 16 GB di RAM LPDDR3 e SSD da 512 GB. Sul mercato troviamo anche la versione con lo stesso processore o l’i5-8250U accompagnati da 8 GB di RAM e SSD da 256 GB, adattandosi alle necessità dell’utente in termini di prezzo. La grafica è integrata nel processore ed è la Intel UHD Graphics 620 che permette di gestire montaggio video (Adobe Premiere Pro) e applicativi di grafica (Adobe Photoshop, Adobe Lightroom) senza problemi.

Dal punto di vista della connettività troviamo ai lati dell’ultrabook abbiamo 2 porte USB 3.0 Type-A, 1 porta USB 3.1 Type-C, porta HDMI, entrata per il caricatore e jack standard per le cuffie da 3.5mm. Il Wi-Fi è di tipo AC con tecnologia 2×2 MIMO. Presente anche il modulo Bluetooth.

Materiali

La colorazione blu (Charcoal Blue) gli dà un tocco di stile ricoprendo per intero la scocca in lega di magnesio e litio, che risulta estremamente resistente a urti e pieghe accidentali. Non c’è flessione mentre si digita e nemmeno facendo forte pressione sullo chassis. Il telaio di questa macchina appare dunque robusto e pronto ad essere usato costantemente nel lavoro di tutti i giorni.

La qualità dei materiali impiegati si avverte non appena si prende l’ultrabook in mano, che sembra veramente vuoto al suo interno grazie al peso estremamente basso. Parliamo infatti dell’ultrabook 14″ più leggero al mondo.

Aprendolo e cominciando a digitare sulla tastiera dotata di tasti a isola e utilizzando il trackpad si nota quanto Acer abbia ottimizzato il design di entrambi i componenti rendendo l’utilizzo estremamente confortevole, pensando magari che non sempre si è comodi sulla propria scrivania. La tastiera è retroilluminata con un solo livello di regolazione attivabile tramite l’utilizzo dei pulsanti funzione.

Schermo e Sistema Audio

Il pannello 14″ Full HD a LED è di tipo IPS, il che permette di avere una riproduzione dei colori superiori agli altri ultrabook, e rende Swift 5 Pro un’ottima scelta di chi utilizza il portatile a scopo creativo, con editing video o lavori di tipo grafico. Si tratta inoltre di un prodotto touchscreen, che garantisce multitouch fino a dieci tocchi in contemporanea. Una buona aggiunta a tutta l’esperienza che garantisce flessibilità in più.

L’esperienza di utilizzo è migliorata nella totalità, anche nella semplice navigazione web grazie ai colori brillanti che daranno un tocco in più anche nella semplice visione di video su YouTube o Netflix. La comodità di utilizzo è un altro dei punti a favore grazie alla possibilità di aprire lo schermo fino a 180°, dunque in qualsiasi posizione vi troviate rispetto al pc, potrete adattare al meglio la posizione dello schermo.

L’audio è affidato al sistema Dolby Audio Premium che permette di riprodurre contenuti multimediali con suono arricchito e dettagliato. Anche ad alto volume non c’è distorsione ed è possibile ascoltare brani o vedere interi film con la massima immersione.

Il tutto accompagnato dalla tecnologia Acer TrueHarmony che va ad arricchire i bassi e a garantire all’utente la possibilità di avere un volume massimo più alto. Il tutto si apprezza soprattutto in mobilità e nei luoghi affollati dove non avrete problemi ad ascoltare note audio o magari qualche canzone.

Software e Autonomia

Già installato troviamo Windows 10 Pro, sistema operativo ottimale con tutte le funzioni di personalizzazione necessarie anche ad adattare il consumo della batteria al tipo di lavoro che bisogna svolgere. Con un utilizzo medio, ovvero con luminosità al 50%, navigazione internet e due o tre programmi aperti (thunderbird, chrome, telegram, spotify) si superano anche le cinque ore.

L’assenza di una scheda grafica dedicata non permette di poter giocare agli ultimi titoli, ma chi acquista un portatile di questo tipo chiaramente non lo fa per giocare. Utilizzando applicativi più pesanti come magari Photoshop o Premiere Pro, a seconda del carico di lavoro il processore aumenta o diminuisce la frequenza di esercizio, limitando al massimo i consumi.

Prestazioni

Data la scheda tecnica di questo portatile tutto ruota attorno al processore, un Intel Core i7 di ottava generazione, che nella configurazione base diventa un i5. Entrambi hanno la costante dei quattro core e otto thread, che uniti agli 8 o 16 GB di RAM permettono di avere sempre una macchina pronta e reattiva.

Il multitasking è può anche arrivare a livelli estremi come nel test fatto nella video recensione, dove viene messo in riproduzione un video 4K da YouTube, viene fatto girare il benchmark Geekbench e allo stesso tempo è in corso l’installazione di Adobe Premiere Pro. Il computer non rallenta minimamente, e qualsiasi finestra si va a richiamare, esegue senza battere ciglio.

Nel modello provato la frequenza parte da 1.8 Ghz e arriva fino a 4 Ghz nell’ipotesi di stress massimo. La reattività è garantita sia dall’ottima memoria RAM che dall’SSD interno che garantisce tempi di avvio, apertura e gestione applicativi veramente fulminei.

Conclusioni

Acer Swift Pro 5 è un ultrabook che ha praticamente tutto, ad eccezione della scheda grafica dedicata che potrebbe portare anche all’utilizzo gaming. Questa serie però non è pensata per giocare, ma per lavorare e il valore aggiunto del peso inferiore al chilo è veramente da non trascurare considerando che si tratta di un 14″.

All’interno di uno zaino o di una borsa non si sente minimamente il peso, e questo può già fare la differenza per chi si porta sempre dietro il portatile sia nella vita di tutti i giorni che in eventi dedicati come fiere o similari, dove bisogna camminare davvero molto. La scheda tecnica non rinuncia a niente, con l’utente che ha a disposizione i migliori processori a risparmio energetico di ultima generazione. Core i7 o Core i5, e SSD interno che garantisce tempi di avvio di sistema e programmi fulminei.

Come detto nella video recensione che trovate in calce a questa, dato il prezzo anche conveniente che c’è attualmente ben al di sotto dei 1000€, è un’alternativa assolutamente da valutare, considerando anche il termine di investimento che si fa con una macchina del genere. Schede tecniche come questa mantengono il valore del tempo grazie alle ottime prestazioni, quindi anche tra qualche anno si potrà rivendere recuperando buona parte della somma spesa oggi.

Il tutto qualora si volesse una macchina aggiornata, perchè altrimenti la longevità di un prodotto con questo tipo di scocca e scheda tecnica si attesa tranquillamente al di sopra dei tre anni di esempio fatti all’interno del video. Un ultrabook assolutamente consigliato, unico per alcune caratteristiche e ad un prezzo davvero ottimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.