Home Recensioni Recensione Watch Dogs: Legion – Rinnovo della Serie

Recensione Watch Dogs: Legion – Rinnovo della Serie

Watch Dogs: Legion Volo Drone Londra
81 / 100

Watch Dogs: Legion è l’ultimo titolo della saga di Ubisoft e rappresenta il terzo capitolo della serie che vede il giocatore nei panni di un hacker in grado di interagire con diverse parti dello scenario e sfruttarle a proprio vantaggio grazie al proprio smartphone.

La serie vede il suo primo capitolo in uscita nel 2014 e nell’ottica del secondo capitolo arrivato nel 2016 erano stati fatti alcuni cambiamenti su gameplay e scenario che portavano in entrambi i capitoli ad un gioco di spessore e ottimo dal punto di vista qualitativo.

Entrambi i titoli erano collegati in termini di storyline e l’ambientazione era quella di una San Francisco completamente smart city e con tantissimi elementi gestibili dal giocatore grazie al collegamento con il ctOS: un’infrastruttura che trasformava l’intera città in un ecosistema completo e collegato.


Trama e ambientazione

Watch Dogs: Legion Zero-Day Ologramma

Nel nuovo Watch Dogs: Legion il gameplay e le basi del titolo rimangono simili, ma molti elementi vengono stravolti e rinnovati, a partire dall’ambientazione e dal contesto.

Ci troviamo infatti in una Londra futuristica che vede realizzarsi uno scenario di controllo militare estremo a seguito di un attacco da parte di un gruppo di hacker noti come Zero-Day.

A seguito dell’attacco la colpa viene scaricata sul DedSec, quella che di fatto diventa la “resistenza” a questo nuovo sistema oppressivo che deve poi resuscitare dalle ceneri a seguito dell’attacco che dà inizio alla storia.

Al giocatore il compito di cominciare a indagare e raccogliere elementi in città per cercare di arrivare ai veri colpevoli dell’attacco e allo stesso tempo debellare l’oppressione militare dell’organizzazione nota come “Albion” in città dopo aver avuto l’incarico dal dramma iniziale.

Londra futuristica e smart city

Watch Dogs: Legion Skyline Londra Alba

Londra è divisa in diversi distretti e ognuno è riprodotto con elementi caratteristici che si sposano perfettamente con quello che troviamo di futuristico, come tutti gli elementi che ricordano una città completamente connessa con il ctOS.

Sarà possibile sfruttare infatti dalle telecamere sparse su tutta la mappa di gioco, ai droni da carico o combattimento che non è raro vedere direttamente in transito sopra le strade principali per cercare di sorprendere i nemici o sbloccare zone altrimenti inaccessibili.

Gameplay rinnovato con solide basi

Watch Dogs: Legion Abilità Reclute DedSec

Il gameplay di Watch Dogs: Legion riprende quanto visto nei primi due capitoli e rinnova l’approccio a diverse situazioni di gioco.

Come sempre tutto passa per lo smartphone a disposizione del personaggio che controlliamo, ed è possibile interagire con diversi elementi all’interno della mappa.

Proseguendo nel gioco e sbloccando nuove abilità è possibile interagire con un numero sempre maggiore di elementi, sbloccando a volte più opzioni per ognuno di essi.

Tanta varietà

Watch Dogs: Legion Esplosione Furgone Londra

La formula di gioco costante riguarda l’affrontare le varie missioni primarie e secondarie sparse per tutta Londra che dovremo affrontare per obiettivi sempre diversi.

Giocando missioni primarie e tante missioni secondarie non si ha mai una sensazione di ripetitività. Ogni missione ha dei punti cardine differenti e un’ambientazione diversa, permettendo di non annoiarsi anche dopo lunghe sessioni di gioco.

L’approccio differente è garantito sia da obiettivi diversi che dal tipo di approccio necessario ad affrontare ogni missione. Il personaggio che andremo ad impersonare infatti sarà spesso diverso e con abilità uniche in grado di agevolare o meno il compito del momento.

L’arsenale e tutti i gadget sbloccabili permetteranno di avere sempre un approccio diverso e di migliorare man mano le proprie strategie a seconda della missione intrapresa.

Potrà capitare di dover liberare ostaggi, rubare veicoli particolari, indagare su determinate zone o eliminare bersagli sensibili e sempre con approcci inediti.

IA non impeccabile

Watch Dogs: Legion Capo Albion

Non perfetta l’intelligenza artificiale dei nemici, soprattutto nelle fasi in cui ci insegue la “polizia”. Giocare con un approccio stealth con una buona pianificazione risulta semplice e può capitare di eliminare qualche nemico davanti ad altri senza però far scattare in allerta questi ultimi.

Negli inseguimenti inoltre nascondendosi anche con livelli di allerta elevati e rimanendo al riparo dai nemici, capiterà di ripassare davanti a questi ultimi un secondo dopo l’eliminazione del livello di sospetto per non far scaturire alcuna reazione.

Il tutto a difficoltà normale. Aumentando la difficoltà è facile aspettarsi un innalzamento del livello di sfida e reattività dei nemici.

1, 10, 100 protagonisti

Watch Dogs: Legion Reclutamento DedSec

Qui arriviamo ad una delle novità assolute di Watch Dogs: Legion, ovvero l’assenza di un protagonista assoluto. O meglio, lo troviamo ed è il DedSec nella sua interezza.

Come anticipato infatti si parte dall’inizio e bisogna “risorgere dalle ceneri” in quanto non sono rimasti agenti e al giocatore toccherà reclutarne di nuovi per le strade di Londra.

Praticamente ogni NPC (non playable character) si potrà reclutare nel DedSec, a patto di portare a termine una particolare missione valida come “favore” nei suoi confronti per convincerlo a sposare la causa.

Cambia anche il sentiment verso la “resistenza” prima di interagire, che può essere positivo o negativo e questo andrà ad impattare sullo sforzo richiesto per convincere il nuovo personaggio ad entrare nelle fila dell’organizzazione.

Watch Dogs: Legion Personaggi Camden Town

Una volta reclutato un nuovo personaggio, sarà possibile prenderne completamente il controllo e giocare nei suoi panni per portare a termine le missioni.

La varietà passa anche per questo punto in quanto ogni personaggio appartiene ad una categoria diversa e per questo possiede armi e abilità uniche che possono tornare utili a seconda del nostro stile di gioco.

Permadeath

All’inizio di Watch Dogs: Legion si può scegliere se attivare o meno il permadeath, ovvero una morte permanente per i personaggi che vengono eliminati mentre giochiamo.

Reclutati dieci agenti diversi ad esempio, se si viene eliminati o arrestati con uno di questi, si perderà la possibilità di giocarci. Sarà un elemento in meno per il DedSec e per recuperare le abilità e le possibilità di quel personaggio, ci sarà bisogno reclutarne un altro simile.

Al giocatore va la scelta di attivare o meno tale modalità, che senza dubbio in caso di sfida più elevata va ad allungare la longevità del gioco e anche l’approccio molto più conservativo a situazioni più pericolose.

Sistema di abilità personalizzabile

Watch Dogs Legion Interfaccia Abilità e Gadget

Watch Dogs: Legion eredita in parte anche il sistema di evoluzione del proprio personaggio dai primi due capitoli, stavolta andando a cambiare la formula di potenziamento.

Sparsi per la città di Londra ci sono vari “Punti Tecnologia” da raccogliere per poterli spendere in gadget e abilità di vario tipo. Questa possibilità permette di adattare l’evoluzione e le abilità necessarie in base al proprio stile di gioco.

Anche cercare questi elementi aumenta la longevità del titolo e non porta mai a scenari ripetitivi o noiosi, contribuendo a rendere l’intera partita all’ultimo titolo di Ubisoft un’avventura con un unico filo conduttore e non spezzettato in base alle missioni principali.

Comparto Tecnico: Grafica e Audio

Watch Dogs: Legion Volo Drone Londra

Provando Watch Dogs: Legion su un PC con RTX 2080 il dettaglio grafico e la qualità dell’ambientazione spiccano notevolmente. Londra viene riprodotta in uno scenario futuristico e con toni un po’ più scuri rispetto al normale, restituendo uno scenario credibile dettagliato.

Grafica di ottimo livello, non solo su PC

Tutta la mappa di gioco è divisa in vari quartieri che differiscono per struttura e architettura. Un piacere di fatto girare anche in ottica free roaming.

Il colpo d’occhio restituito volando a bordo di un drone in termini di panorama non lascia a bocca aperta ma fa apprezzare comunque al meglio l’ambientazione. In alcuni quartieri è presente anche una ruota panoramica per vedere al meglio lo skyline della città.

Watch Dogs Legion Effetti Luce RTX Camden Town

La qualità arriva anche nelle versioni Xbox One e PS4 seppur più contenuta. Aspettiamo di vedere i risultati su console next-gen, con la premessa di vedere il tutto mosso a risoluzione 4K 30 fps.

Comparto Audio completo, doppiaggio compreso

Watch Dogs: Legion è completamente doppiato in italiano, con la possibilità di abilitare anche i sottotitoli dei dialoghi.

Anche quando si va a parlare con un abitante di Londra per convincerlo a entrare nel DedSec c’è un dialogo dedicato alla missione e al contesto del “favore” chiesto in cambio dell’unione alla “resistenza”.

Gli effetti sonori, così come la colonna sono perfettamente in contesto contribuendo a confezionare un’esperienza di gioco completa.

Una chicca per la parte di guida delle auto è la presenza di diversi brani di musica classica, che rilassano durante le fasi di spostamento da una zona all’altra di Londra, anche se si viene inseguiti.

Conclusioni

Watch Dogs: Legion Aiden Hacking Tower Bridge

Watch Dogs: Legion rinnova la serie portando diverse novità e cambiando alcuni elementi cardine di un gameplay che però non viene snaturato. I fan della serie troveranno un nuovo capitolo interessante come i primi due in un contesto rinnovato.

L’ambiente di gioco è curato e profondo. Ci si immerge nella Londra ricreata dai ragazzi di Ubisoft trovando diversi elementi che la collegano alla città attuale e passando in un attimo ad uno scenario più futuristico con presenza massiccia di droni, auto elettriche ed elementi che la rendono una smart city.

La trama che muove il tutto incuriosisce e andando avanti nella narrazione ci sono diversi colpi di scena, tenendo sempre alta l’attenzione. Si può scegliere come sempre se perseguire solo la trama principale o impegnarsi in missioni secondarie per potenziare abilità, personaggio, e le fila del DedSec stesso.

Titolo assolutamente consigliato a chi è fan della serie (ovviamente) ma anche a chi non ha mai giocato Watch Dogs. Con le nuove versioni next gen inoltre in arrivo il comparto grafico e tecnico regalerà sicuramente delle soddisfazioni. Trovi di seguito tutte le versioni disponibili.

Per qualsiasi tipo di domanda scrivici sulla Pagina Facebook o su Instagram, ti aspettiamo!




LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.